Home Page
 Editoriale
Chi Siamo
Ultimi Aggiornamenti
 Recensioni
Previews e WIP
Hardware
Screenshots
Servizi Speciali
Cheats
I nostri Links
Guestbook
Recensione di: Francesco "Paga-Fury" Paganelli


Finalmente l'attesissimo capitolo di questa mitica saga Ŕ arrivato! Tomb Raider: The Last Revelation promette di portarvi in un'altra emozionante avventura della nostra eroina Lara Croft. I programmatori si erano sicuramente impegnati molto anche nella realizzazione degli altri capitoli, ma in questo "numero quattro" l'impegno Ŕ stato particolarmente concentrato. Sono totalmente cambiati tutti i men¨, sia quello principale sia quello di gioco, da come ne sto parlando si pu˛ facilmente dedurre che il cambiamento Ŕ in positivo! Non dico che il sistema precedente fosse scomodo, tutt'altro, era molto funzionale, ma per quattro giochi di fila sarebbe stato troppo. Appena avrete fatto partire il gioco e vi sarete visti le solite animazioni di Eidos e Core, avrÓ luogo il caricamento del men¨ principale. Tale caricamento sarÓ circa della stessa durata del normale caricamento di gioco, perchÚ questo men¨ Ŕ a dir poco innovativo: l'unica voce che compare Ŕ "nuovo gioco". Voi mi direte: bella roba! Ma la novitÓ non Ŕ qui, il fondale del men¨ Ŕ una telecamera in movimento che viaggia all'interno di costruzioni egizie, lo capirete facilmente dagli affreschi sulle pareti e da statue che sembrano proprio d'oro massiccio!!! Non Ŕ fantastico? La grafica del men¨ Ŕ pari a quella di gioco. Devo dire che Ŕ molto rilassante starsene lý a osservare i movimenti di fondo, ci sono anche delle scene in cui compare Lara che estrae dei talismani da delle fessure e cose del genere. Oltretutto la colonna sonora che fa da sfondo a queste scene Ŕ fantastica, e si fonde perfettamente con quello che si vede. Provate a dire che non Ŕ comodo, un unica voce equivale a meno dispersione di tempo. Alla vecchia maniera magari stavate a perdere tempo con tutti i settaggi & C. e prima di giocare vi eravate giÓ stancati, ora il problema non si pone affatto, potete solamente giocare senza nessun tipo di dispersione. Oltre questo, come abbiamo giÓ detto, varia anche il men¨ di gioco e quello di pausa. Quando durante una partita premerete il tasto SELECT entrerete nell'inventario, qui potrete caricare, salvare e usare gli oggetti. Anche in questo capitolo avrete la possibilitÓ di combinare degli oggetti assieme, come ad esempio delle parti di alcuni cimeli che troverete in giro per comporre delle chiavi, oppure il mirino laser su una particolare arma... insomma: le novitÓ si sprecano! Ora vi starete chiedendo: dove Ŕ finita la casa di Lara che faceva da tutorial? Ed io prontamente vi rispondo: ma cosa ve ne importa? Non vi eravate stancati ancora? Per quanto potesse cambiare l'ambiente sempre la solita casa rimaneva! In sostituzione a quella particolare parte di gioco troviamo, in questo capitolo, un intero livello dedicato al tutorial, una sorta di "ritorno al passato" in cui dovrete usare Lara da ragazzina. Un vecchio archeologo vi insegnerÓ a saltare i precipizi ed a scampare ai pericoli. 

SarÓ proprio in questa fase di gioco che Lara troverÓ il suo inseparabile zaino, che in realtÓ porterÓ via ad un avventuriero che non ne avrÓ pi¨ bisogno (un cumulo di ossa)! All'inizio crederete che il gioco manchi totalmente di introduzione, ma se sarete attenti capirete che non Ŕ cosý, infatti, non necessariamente la sequenza introduttiva deve essere al primo livello. Il primo filmato dura una decina di secondi e inizia con l'aprirsi di un varco, si vede la luce passare da questa fessura e il vecchio archeologo che si tuffa all'interno. Ha qui inizio il tutorial. Al termine del secondo livello, che sarÓ una sorta di gara con il vostro accompagnatore, ci sarÓ la vera introduzione con la prosperosa protagonista da adulata con tutte le sue cose a posto! A questo punto vi sarete giÓ accorti che esistono davvero pochissimi giochi che contengono delle sequenze video con una grafica che eguagli quella di The Last Revelation! I filmati sono senza ombra di dubbio dei capolavori accompagnati da musiche che si integrano perfettamente con le scene che vedrete. Nei primi livelli potrete usufruire di guide esperte del posto, per scampare a tutti gli insidiosi tranelli che presentano le strutture egizie. Se potete vi raccomando di far andare avanti queste guide, faranno scattare le trappole prima che ci passiate voi e vi salveranno la vita, questo non Ŕ poco! Proseguendo, vi accenderanno le torce e non solo: se credete di saltare in acqua tutte le volte che vedete del liquido vi sbagliate di grosso. La prima volta devo confessarvi che ci sono caduto anch'io nel tranello. Stavo correndo a tutta velocitÓ in un corridoio e mi ritrovo dentro un piccolo canale con una spanna d'acqua, fin qui tutto bene, il problema Ŕ che Ŕ arrivata la guida e, per far luce, ha dato fuoco al petrolio che si trovava in superficie e che io non avevo notato! Il vostro guidatore non lo ha fatto apposta, ma siete voi che dovrete fare attenzione, lui se deve andare avanti ci va, quindi Ŕ consigliabile stargli dietro. In alcuni momenti vi risparmierÓ anche degli scontri con bestie feroci, li brucerÓ semplicemente con la sua torcia. Conclusione: mandate avanti gli altri! Come in tutti i precedenti capitoli, anche questo non Ŕ da meno per quanto riguarda la complessitÓ di alcuni enigmi. Se vi dimostrerete tenaci questi vi allungheranno notevolmente la longevitÓ, ma se non siete veri appassionati li troverete come palle al piede. Comunque anche se appartenete a questa seconda categoria non potrete certamente negare che tali enigmi sono di un fascino estremo. 

Alla risoluzione di alcuni di questi vi troverete a bocca aperta, per i colpi di genio dei programmatori. Non so se avete visto il film "Labyrinth" ("tutto non Ŕ sempre come sembra in questo posto" dicevano le strane creature alla protagonista e lei non capiva che le uscite c'erano, e non le voleva vedere...) (di Jim Henson, con David Bowie...ndBill), ma quando toglierete un oggetto da un buco e una parte di muro, che credevate insignificante quanto buia, si illuminerÓ e vi mostrerÓ che la strada era nascosta da semplici effetti di luce, vi assicuro che il gioco sarÓ sempre pi¨ interessante. In alcune sequenze video ci saranno dei passaggi che ricordano molti noti film, come la lettura di un'iscrizione su di un talismano in cui dalla voce e dalle immagini di Lara si passa a quelle dello scrittore, e altre cosette simili che contribuiscono sicuramente a rendere il gioco pi¨ emozionante. Come negli altri capitoli della serie la partita Ŕ priva di musiche per la gran parte di essa. Le musiche entrano in scena solo nei momenti salienti in cui hanno il compito di farvi capire in che situazione vi trovate. Vi assicuro che ci riescono benissimo, come sempre del resto! Il metodo di controllo rimane sempre di facile apprendimento, anche se per alcuni di voi che non hanno dimestichezza con gli altri capitoli si rivelerÓ un po' scomodo, ma solamente agli inizi. In fondo la fase di tutorial serve proprio a questo. Una cosa che ho trovato sorprendente Ŕ il fatto che in nessun capitolo venga insegnato a fare la scalata che io definisco "alternativa". Sono sicuro che molti di voi non la conoscono. Consiste nel fare aggrappare Lara al bordo di qualche cosa (cubi, bordi di precipizi...) e farla salire facendole eseguire una verticale. ╔ sufficiente che mentre siete attaccati premiate il tasto cammina che normalmente Ŕ R1, unitamente al tasto AVANTI per salire. Io ho trovato strano che nemmeno il tutorial di The Last Revelation ne parlasse. Comunque rimane il fatto che l'utilitÓ pratica di questi movimenti Ŕ pari a 0, ma almeno una volta vi consiglio di provarli. In alcuni livelli sono state integrate delle scene d'azione che sono degne da Oscar (forse star˛ esagerando!?, ma sono veramente carine...), un esempio Ŕ quando sarete alla guida di una Jeep all'inseguimento di un'altra auto che vi lascia sul cammino delle simpatiche bombe a mano. In questi momenti dovrete pensare ad un mucchio di cose: guidare, evitare le bombe e i proiettili, fare attenzione a dove andate, non fare salti eccessivamente alti... e vi garantisco che troverete queste sequenze veramente divertenti, ma dovrete tenere d'occhio i vostri nemici, se si nasconderanno per tendervi agguati e cose simili, ma non andiamo troppo nel particolare. Il gioco non manca nemmeno di colpi di scena, che vi lasceranno a bocca aperta, ad esempio il ritrovamento di una persona che credevate scomparsa. In conclusione questo titolo rimane ancora uno dei migliori nel suo genere. State con noi e leggetevi i Pro e Contro ed il voto finale. Alla prossima! 

Titolo: Tomb Raider: The Last Revelation
Software House: Eidos Interactive
Sviluppatore: Core Design
Distributore: Halifax
Formato: PAL
Prezzo: Lire 99.000
Memory Card: 1 Blocco
Giocatori: 1



Totale -


PRO
- Finalmente qualche innovazione!
- A me pare che Lara porti una taglia in pi¨, a voi?
- Completamente in Italiano
- Il solito spirito di gioco

CONTRO
- La grafica ravvicinata degli ambienti rimane un po' scadente
- Per alcuni di voi gli enigmi saranno inutilmente complicati, con conseguenza un notevole calo di longevitÓ


Ringraziamo Halifax per averci fornito il materiale recensibile.