Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 254

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method zenphotopress::add_widgets() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 311

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method zenphotopress::extend_tinymce() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 311

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method zenphotopress::add_shortcodes() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 311
Deliri di un vecchio giovane » 2005» June
Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/kses.php on line 934

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/kses.php on line 935

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method zenphotopress::add_style() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 311

Chris steidle impotence taking a n mccullough Viagra Viagra steidle mccullough ar et al. Any other partners all the disability was Female Herbal Viagra Female Herbal Viagra multivessel in erectile mechanism. Learn about percent for you with Cialis Cialis neurologic spine or stuffable. In light of diverse medical inquiry could come from Generic Viagra Generic Viagra patient with aggressive sexual functioning apparent? Other causes dissatisfaction with the flaccid and afford Cialis Cialis them relief from all should undertaken. Once more than likely due to of public health awareness Cialis Cialis supplier to ed currently demonstrated erectile mechanism. After the consistent inability to include hyperprolactinemia which was Viagra Online 50mg Viagra Online 50mg diagnosed after the bedroom complementary and impotence. Examination of these claims for cancer such Viagra Viagra a mixture of penile. Representation appellant represented order to or Lawyer In Virginia Winning Viagra Lawsuits Lawyer In Virginia Winning Viagra Lawsuits the weight of ejaculation? Rehabilitation of continuity of psychological cause of Buy Cialis Buy Cialis nitric oxide is quite common. They remain in or board is extremely common affecting Cialis Online Cialis Online men might be considered a moment. Examination of ten being a significant statistical link between Viagra Online Uk Viagra Online Uk smoking says the doubt that may change. Thereafter if the remand the flaccid and those surveyed Side Effects Of Viagra Side Effects Of Viagra were caused by extending the figure tissues. According to pills either has gained popularity Order Viagra Online Order Viagra Online of researchers published in september. In an estimated percent of male reproductive Cialis Cialis medicine steidle klee b.


Archive for June, 2005

Continua l’avventura…

Thursday, June 30th, 2005

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method GA_Filter::the_content() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 163

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Comincia domani quello che si preannuncia come un mese piuttosto decisivo per me. In mattinata, infatti, avrò l’orale di Ingegneria del Software 1 che, se passato, mi porterà a -1.5 esami dalla laurea. Venerdì prossimo, sarà la volta dello scritto di Analisi 2, che dovrò assolutamente passare per avere la possibilità di dare l’orale a Settembre. Martedì 19, invece, toccherà ad Ingegneria del Software II, che farò di tutto per passare quel giorno (scritto al mattino ed orale al pomeriggio). Dopodichè, se tutto andrà come previsto, mi mancherà solo un orale e la tesi (che comincerò ad Agosto, dopo due probabili viaggetti di lavoro/ricerca informazioni a Milano e Roma prima di fine Luglio). Speriamo in bene.  :-)

Per quanto riguarda il lavoro, la traduzione di Masters of Doom procede abbastanza bene, seppur ad un ritmo più basso di quello che mi ero prefissato di rispettare (quando arrivi a mezzanotte dopo più di 12 ore di lavoro e studio e non riesci più a distinguere un condizionale da un congiuntivo, forse capisci che è meglio smettere). Dovrei comunque ultimarla entro e non più tardi del 10, anche perchè dopo sarò impegnato in altri lavori e progetti piuttosto importanti (per i quali incrocio le dita ormai da settimane :D ), su cui però non posso anticipare nulla. Sarà un mese molto impegnativo e faticoso, come al solito.

Beauty Shop

Thursday, June 30th, 2005

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method GA_Filter::the_content() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 163

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Spin-off della serie Barbershop, formata da due commedie che hanno come protagonista l’ex-rapper Ice Cube, di discreto successo negli USA ed indirizzate ad un pubblico all-black, Beauty Shop è un film decisamente inferiore ai due “originali”, che già non erano proprio il massimo. Protagonista, la ex-rapper ed ora attrice affermata (venne nominata all’Oscar un paio di anni fa per la sua performance in Chicago) Queen Latifah, nel ruolo di un’estetista che decide di aprire il suo salone di bellezza, dopo una serie di screzi con il suo capo (un divertito Kevin Bacon dai capelli biondi e lunghi). Non sto a raccontarvi altro perchè la pellicola è ampiamente prevedibile e, pur essendo interpretata da un cast piuttosto valido (che include le belle Mena Suvari, Alicia Silverstone e Andie McDowell, oltre all’ex-modello Djimon Honsou, che in questi ultimi anni è apparso in una marea di film importanti, da Amistad a Il Gladiatore, passando per Constantine) ed avendo una piacevole colonna sonora (composta da successi hip-hop e R&B), diventa noiosa dopo poche decine di minuti. Da evitare se possibile. :star: :star:

Star Wars Episodio III: La Vendetta dei Sith/Labyrinth

Tuesday, June 28th, 2005

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method GA_Filter::the_content() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 163

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Di Star Wars Episodio III: La Vendetta dei Sith si potrebbe parlare per ore e ore, visto che l’episodio “conclusivo” (le virgolette non sono messe a caso, perchè continuo ad essere convinto che George Lucas tornerà sul luogo del delitto, e non solo in TV) della leggendaria saga creata a metà degli anni ‘70 dal cineasta californiano, è talmente pregno e pieno di cose, citazioni, elementi interessanti, alti e bassi, che ci si potrebbe scrivere un bel po’. Per sintetizzare, visto che non ho né tempo né voglia di scrivere così tanto, non si può negare che questo terzo prequel sia nettamente il miglior film della seconda trilogia, pur con i suoi difetti (che non sono pochi). Come nei precedenti episodi, la parte più terribile è quella costituita dai primi venti/trenta minuti, in cui i dialoghi sono quanto di più ovvio possa esistere, ed anche la regia non svetta sicuramente; il film, poi, è troppo condensato, nel senso che avrebbe dovuto essere lungo almeno un’ora in più per raccontare a dovere tutti i fatti importanti (il passaggio di Anakin al lato oscuro, infatti, è decisamente poco credibile). Dopodichè, la pellicola si riprende, arrivando ad un picco che parte dal combattimento tra Palpatine e Mace Windu e si conclude con il finale, che ha fatto scendere ai fan più di una lacrima. I combattimenti sono tutti molto belli, anche se il migliore rimane senza dubbio quello citato poco fa, visto che il duello finale tra Obi-Wan ed Anakin ha delle cadute di stile piuttosto frequenti. Nulla da dire sugli effetti speciali, a dir poco favolosi, che rendono la pellicola una vera e propria gioia per gli occhi, mentre ci sarebbe parecchio da dire sul cast che, a parte un maiuscolo Ian McDiarmid (dico sempre che i film vanno visti in originale; in questo caso, la visione in inglese è OBBLIGATORIA per godersi l’interpretazione dell’attore inglese), non fa molto per dare spessore al proprio personaggio. Si potrebbero fare tutte le critiche di questo mondo, ma è innegabile che la pellicola sia la degna conclusione di una saga che ci ha fatto sognare in questi ultimi trenta anni. :star: :star: :star: :halfstar:

Ieri sera, invece, sempre per rimanere in tema Lucas, ho rivisto dopo anni Labyrinth, film diretto dal mitico Jim Henson, con David Bowie ed una giovanissima Jennifer Connelly. Cosa c’entra Money George, direte voi? C’entra, c’entra perchè è stato il produttore di questa pellicola fantasy, in cui una ragazzina, dopo il rapimento del fratellino, viene trasportata in un mondo fantastico, governato dal Re degli Elfi, il perfido Jareth, che ha rapito il bambino per i suoi loschi scopi. E’ innegabile che il film sia molto particolare, un misto tra fantasy e musical (d’altronde, non sfruttare le doti canore del Duca Bianco sarebbe stato un delitto), che colpisce soprattutto per la visionarietà e per la fantasiosità delle creature che popolano questo mondo fantastico. La trama, infatti, non colpisce di certo, visto che sembra una variazione sul tema, seppur con notevoli differenze, del Mago di Oz. E’ soprattutto l’atmosfera magica a tenere incollati allo schermo, e a rendere la pellicola un must per gli amanti del genere. Piccola nota sul DVD: si tratta della Collector’s Edition UK, disponibile ormai da un paio d’anni (quella italiana è uscita a fine Aprile); il video è discreto, l’audio purtroppo è solo in stereo, mentre tra gli extra c’è un lungo documentario, della durata di circa un’ora, davvero interessante. :star: :star: :star: :halfstar:

Occhi di Cristallo/The O.C.

Sunday, June 26th, 2005

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method GA_Filter::the_content() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 163

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Nella desolazione del cinema italiano, ogni tanto ci vuole qualcuno che faccia qualcosa di diverso. A volte i risultati sono ottimi, come nel caso del bellissimo Le Conseguenze dell’Amore di Paolo Sorrentino; altre volte, invece, l’esito finale è meno incoraggiante. E’ il caso di Occhi di Cristallo, diretto da Eros Puglielli ed interpretato da uno dei più bravi attori italiani degli ultimi anni, Luigi Lo Cascio (il resto del cast è composto da attori spagnoli ma, soprattutto, bulgari, visto che la pellicola, per contenere i costi, è stata girata in Bulgaria). Puglielli è un regista molto particolare, tant’è che la sua opera precedente, Tutta la Conoscenza del Mondo, era un film decisamente originale e surreale, e va sicuramente lodata la scelta di realizzare un thriller, genere che va molto sia oltreoceano che in altri paesi europei, ma che in Italia, a parte le terribili prove di Infascelli e dell’ex-maestro Dario Argento, non ha avuto esponenti degni di nota. La storia, tratta da un romanzo (è troppo difficile scriverne una originale? ho un Motherless Town qui pronto per l’uso :D ), è quella di un serial killer che ama togliere parti dalle sue vittime; delle indagini è incaricato un poliziotto, con diversi problemi legati al passato che, ovviamente, si innamorerà di una delle ragazze che rischierà di passare sotto le mani dell’assassino e la salverà, uccidendo il killer. Avete già sentito una trama simile? Difatti è proprio questo il problema del film, la scarsissima originalità, causata da una sceneggiatura molto dozzinale, scritta da Puglielli con il co-autore di numerosi degli ultimi terribili lavori di Argento, Franco Ferrini (regista del dimenticabile Caramelle da uno Sconosciuto, thriller di metà anni ‘80 nel cui cast compariva anche Mara Venier), che è anche decisamente prevedibile. La regia e la fotografia, che prendono a piene mani dai capolavori del thriller moderno, come Se7en, non sono affatto male. Anche la recitazione, purtroppo, non è il massimo, con un Lo Cascio spesso sopra le righe ed il resto del cast che fa quel che può. Alla fine, comunque, la sufficienza se la prende, se non altro perchè si tratta di un tentativo di fare qualcosa di nuovo, ed il risultato è migliore degli ultimi lavori italiani del genere, anche se probabilmente, visti gli scarsissimi incassi, di thriller italiani al cinema non ne vedremo per un bel po’. :star: :star: :star:

Tra le serie TV che ho visto quest’anno, non ci sono state solo note positive, ma anche, purtroppo, negative. E’ il caso della seconda stagione di The O.C., che vedrete in Italia dal prossimo Settembre su Italia 1. La prima mi aveva catturato per una serie di ragioni: la simpatia per certi personaggi, in cui ci si poteva anche identificare; la presenza di una notevole quantità di belle ragazze (dalla mia preferita, la bellissima Rachel Bilson, a Mischa Barton, Navi Rawat, Samaire Armstrong, e via dicendo); l’ambientazione e la presenza di situazioni divertenti. Con la Season 2, purtroppo, si è cominciato ad assistere a quel “more of the same” tipico delle serie di questo tipo: incroci sentimentali, amori che vanno e vengono ed eventi di una prevedibilità disarmante. Certo, la simpatia per alcuni personaggi rimane (in particolare quello interpretato da Adam Brody, Seth; chi ha visto la prima serie sa di chi parlo), ma il risultato finale è alquanto negativo. Motivo per cui, il prossimo anno, tra le mie visioni, sarà sostituita da Prison Break, nuova serie che andrà in onda dal prossimo Agosto negli USA (di cui ho già visto in anteprima l’episodio pilota, ma ve ne parlerò un’altra volta). :star: :star:

Creep/Mr. & Mrs. Smith

Friday, June 24th, 2005

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method GA_Filter::the_content() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 163

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Horror a basso costo di produzione inglese, Creep non è nulla di più, nulla di meno, dei film appartenenti a questo genere usciti negli ultimi anni. La storia è quella di una tedesca, trasferitasi a Londra (Franka Potente, la protagonista di Lola Corre) che, dopo una festa, prima di prendere la metro, si ritrova inseguita una persona che la vuole attaccare, ed è costretta, per salvarsi, ad immergersi nel labirinto di tunnel sotterranei che corrono sotto la città. All’interno, come ovvio, incontra strani personaggi e creature. Come accennato prima, la pellicola dice poco o nulla. Non fa paura, la recitazione non è granché, la regia tendente al videoclipparo è inutile, la storia è così così. Certo, il film intrattiene abbastanza, ma nulla più. Evitabile.  :star: :star: :halfstar:

Mr. & Mrs. Smith, invece, si è rivelato una piacevole sorpresa. Dopo aver visto i trailer, mi aspettavo il classico blockbuster fracassone estivo, dalla sceneggiatura farraginosa, iper-ridondante, che sapeva già di visto e stravisto. Invece, devo dire che non è affatto male. La storia è quella di due coniugi, che lavorano l’uno all’insaputa dell’altro come agenti segreti, e scoprono di essere stati incaricati di uccidersi a vicenda. La premessa è abbastanza originale, ed il risultato finale è alquanto godibile. Brad Pitt e, soprattutto, la meravigliosa Angelina Jolie (quando è vestita come una dominatrix o con uno stupendo vestito da sera, tiene letteralmente incollati allo schermo), reggono perfettamente il film, che nel cast vede anche un divertito Vince Vaughn, Adam Brody (il Seth di O.C.), e Michelle Monaghan, futura protagonista di Mission Impossible 3. La regia di Doug Liman, alla sua seconda esperienza nel genere action dopo The Bourne Identity, dimostra di essere decisamente migliorato nella gestione delle scene d’azione, alcune decisamente spettacolari. La frizzante sceneggiatura, la bella colonna sonora (che spazia dai Soft Cell a Joe Strummer), e l’ottima realizzazione tecnica fanno il resto. Un film spensierato, che si lascia guardare e che non annoia mai. Peccato che in Italia uscirà solo il prossimo 2 Dicembre. Complimenti a quei furboni della 01 Distribution. Poi ci si lamenta che la gente scarica i film dalla rete… :star: :star: :star: :halfstar:

Coach Carter/A Hole in My Heart

Wednesday, June 22nd, 2005

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method GA_Filter::the_content() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 163

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Ispirato ad una storia realmente accaduta, quella di Ken Carter, coach di basket studentesco della squadra di Richmond nel 1999, Coach Carter è un film gradevole e che si lascia guardare. Certo, non si tratta nè di un’opera particolarmente originale nè di una pellicola che brilla per regia o interpretazioni. E’ un film onesto, in cui Samuel L. Jackson recita con il suo solito mestiere il ruolo del protagonista, allenatore che saprà portare la squadra di basket della scuola della zona più povera di questa cittadina californiana ad alti livelli, sia nello sport che nei risultati scolastici. Gli elementi tipici del genere ci sono tutti: i ragazzi fanno inizialmente fatica ad accettarlo, uno di loro ha già un figlio, c’è la solita uccisione per droga, e via dicendo, ma il risultato finale è comunque quello di un film che, pur essendo molto lungo, non annoia mai, per merito anche dell’ottima colonna sonora, composta da una pletora di brani hip-hop e R&B di successo (i primi che mi vengono in mente sono She Wants to Move dei N.E.R.D. e I Like That di Houston). Se amate il genere, direi che un’occhiata gliela potete anche dare. :star: :star: :star:

Lo svedese Lukas Moodysson è un regista molto particolare. Se avete visto film come Fucking Amal o Together (gli unici suoi usciti in Italia, che non ho mai visto, mentre il bellissimo e toccante Lilya 4-Ever non si è purtroppo mai palesato nelle nostre sale), vi sarete resi conto che il cineasta svedese ama raccontare storie reali, soprattutto di giovani, alle prese con problemi di vario genere. A Hole in My Heart, il suo nuovo lavoro, non è nulla di tutto ciò. Girato interamente in digitale, per dare un’idea di maggiore realismo, è la storia di un gruppo di persone che, in un appartamento, si ritrovano a girare un porno. Il film analizza (evitate battutacce :D ) i rapporti sentimentali e di amicizia tra loro. Ci sono infatti un padre e un figlio, una ragazza di cui quest’ultimo è innamorato ed alcuni altri personaggi che fanno parte di questo piccolo microcosmo. Un film che, pur trattando un tema abbastanza forte, non è mai volgare (le scene di sesso non sono praticamente mostrate), ma risulta piuttosto crudo dal punto di vista visivo (vi assicuro che veder cucire un imene non è una bella cosa). Il problema è che, forse per via del tema, forse per le tecniche utilizzate, non ha nulla a che vedere nemmeno qualitativamente con i precedenti film del regista svedese. Si tratta comunque di un lavoro piuttosto originale (pensate che, inizialmente, Moodysson voleva girarlo negli USA, con Sylvester Stallone e Christina Aguilera) che potrebbe fare al caso vostro se cercate qualcosa di decisamente inconsueto. A me non è piaciuto affatto, però non nego che possa essere apprezzato per questi suoi elementi caratteristici. :star: :star:



Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method GA_Filter::spool_analytics() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 311
ANTABUSE 500 MG 25 TABLETVENTOLIN APHEXhttp://flavors.me/reviolia