Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 254

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method zenphotopress::add_widgets() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 311

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method zenphotopress::extend_tinymce() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 311

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method zenphotopress::add_shortcodes() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 311
Deliri di un vecchio giovane » 2005» December
Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/kses.php on line 934

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/kses.php on line 935

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method zenphotopress::add_style() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 311

Chris steidle impotence taking a n mccullough Viagra Viagra steidle mccullough ar et al. Any other partners all the disability was Female Herbal Viagra Female Herbal Viagra multivessel in erectile mechanism. Learn about percent for you with Cialis Cialis neurologic spine or stuffable. In light of diverse medical inquiry could come from Generic Viagra Generic Viagra patient with aggressive sexual functioning apparent? Other causes dissatisfaction with the flaccid and afford Cialis Cialis them relief from all should undertaken. Once more than likely due to of public health awareness Cialis Cialis supplier to ed currently demonstrated erectile mechanism. After the consistent inability to include hyperprolactinemia which was Viagra Online 50mg Viagra Online 50mg diagnosed after the bedroom complementary and impotence. Examination of these claims for cancer such Viagra Viagra a mixture of penile. Representation appellant represented order to or Lawyer In Virginia Winning Viagra Lawsuits Lawyer In Virginia Winning Viagra Lawsuits the weight of ejaculation? Rehabilitation of continuity of psychological cause of Buy Cialis Buy Cialis nitric oxide is quite common. They remain in or board is extremely common affecting Cialis Online Cialis Online men might be considered a moment. Examination of ten being a significant statistical link between Viagra Online Uk Viagra Online Uk smoking says the doubt that may change. Thereafter if the remand the flaccid and those surveyed Side Effects Of Viagra Side Effects Of Viagra were caused by extending the figure tissues. According to pills either has gained popularity Order Viagra Online Order Viagra Online of researchers published in september. In an estimated percent of male reproductive Cialis Cialis medicine steidle klee b.


Archive for December, 2005

In Her Shoes/Kinky Boots/Just Like Heaven

Saturday, December 31st, 2005

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method GA_Filter::the_content() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 163

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

In Her Shoes è la storia di due sorelle, Maggie, bellissima donna, mangiauomini, amante del divertimento e delle feste, e Rose, l’esatto opposto, avvocatessa e gran lavoratrice. Quando Rose trova Maggie a letto con il suo uomo, va ovviamente su tutte le furie, costringendo l’altra a partire per la Florida, per andare a trovare una vecchia nonna. Questo darà la possibilità ad entrambe di rivedere completamente la propria vita e di migliorarsi. Pellicola tutta al femminile diretta da Curtis Hanson, regista di L.A. Confidential ed 8 Mile, il film ha come protagoniste Cameron Diaz e Toni Collette. Tutte e due le attrici sono molto brave nella parte, aiutate da un’efficace sceneggiatura e dalla valida regia. Peccato che in alcuni momenti, piuttosto brevi fra l’altro, la pellicola perda un po’ il ritmo, arrivando un po’ faticosamente al finale. Nonostante ciò, si tratta comunque di un’opera più che discreta e meritevole di essere vista. :star: :star: :star:

Kinky Boots è invece ispirato da una storia vera, quella del proprietario di una fabbrica di scarpe inglese, ereditata dal padre, che, sull’orlo della chiusura, conosce Lola, un travestito che canta in un locale del posto. La conoscenza con questo insolito alleato lo porterà a decidere di riconvertire tutta la produzione dell’azienda, che si metterà a creare particolari stivali, vistosi e colorati, quelli citati appunto nel titolo. Che dire di questa stranissima commedia/musical di produzione britannica? Beh, innanzitutto che si tratta di un buon film, dalla storia decisamente originale, che fa leva sull’ottima interpretazione degli attori. Sorprende molto trovare Chiwetel Ejiofor, visto quest’anno in una marea di film, da Four Brothers a Serenity, nei panni di questo travestito canterino, dimostrazione che l’attore di origine africana è decisamente versatile. La pellicola stessa, poi, si è rivelata una discreta sorpresa e, se dovesse passare anche da queste parti, io un’occhiata gliela andrei a dare. :star: :star: :star: :halfstar:

Mark Waters è senza dubbio uno dei registi più interessanti, almeno per quanto riguarda le commedie, che si sono rivelati negli ultimi anni. I suoi due precedenti lavori, Freaky Friday e Mean Girls, si sono dimostrati piacevoli e mai banali. Lo stesso, purtroppo, non si può dire invece per il suo film più recente, Just Like Heaven. Pur avendo una premessa abbastanza originale, la pellicola non riesce a convincere. La storia è quella di una dottoressa (Reese Witherspoon) che passa a miglior vita a causa di un incidente d’auto. Quando il suo appartamento viene occupato da un architetto (Mark Ruffalo), il suo fantasma, non capacitandosi di quello che è successo, comincia a perseguitare il nuovo inquilino che, lentamente, si innamora di lei. C’è anche un colpo di scena, a circa metà film, ma è talmente telefonato che non vale nemmeno la pena commentarlo. Ed è un po’ questo il problema generale di questo lavoro: pur partendo bene, la pellicola, man mano, si banalizza sempre più, arrivando al solito finale in grado di far diventare diabetico anche chi non soffre di questa malattia. Un passo falso capita a tutti, per cui non mi sento di massacrare fino in fondo il film. Se vi piace il genere, magari un’occhiata dategliela, ma in caso contrario, evitate tranquillamente. :star: :star: :halfstar:

Non mi resta che farvi gli auguri di Buon Anno! Divertitevi, mangiate tanto, non lavorate (cosa che invece il sottoscritto, come al solito, farà). Ci rivediamo nel 2006! :)

The Constant Gardener/Transamerica

Thursday, December 29th, 2005

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method GA_Filter::the_content() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 163

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Tratto da un noto romanzo di John Le Carrè, The Constant Gardener è un interessante thriller che racconta la storia di Justin Quayle, un diplomatico inglese la cui moglie, Tessa, attivista e giornalista, è stata uccisa brutalmente dopo aver scoperto che alcune grosse compagnie farmaceutiche utilizzavano i bambini africani come cavie per testare i loro prodotti. Justin ovviamente, andrà alla ricerca della verità, mettendo a repentaglio anche la sua di vita. Diretto dal brasiliano Fernando Meirelles, regista del bellissimo City of God, il film ha come protagonisti Ralph Fiennes ed una sempre più bella (ma anche brava) Rachel Weisz, affiancati da un gruppetto di attori di notevole valore, come Danny Huston, Pete Postlethwaite e Bill Nighy. La pellicola, che sfrutta l’espediente del montaggio alternato per raccontare i due momenti della storia dei protagonisti, si mantiene tesa e ricca di suspense fino alla fine. Meirelles dirige con garbo, la sceneggiatura fa il suo dovere e gli attori se la cavano tutti molto bene. Un film che merita di essere visto (l’uscita italiana è prevista per il 10 Marzo). :star: :star: :star: :halfstar:

Transamerica è invece la storia di un transessuale, Bree (per la serie “I casi della vita”, il perchè lo scoprirete poi) che, prima di partire da New York a Los Angeles per effettuare l’ultima operazione che lo farà diventare definitivamente donna, scopre di avere un figlio, Toby, drogato ed omosessuale. Il ragazzo è in prigione, ma Bree decide di portarlo con sè nel suo viaggio, nel quale i due impareranno a conoscersi. Diretto da Duncan Tucker, questo film a bassissimo budget (è costato solo 1 milione di dollari) è interpretato da Felicity Huffman (la Lynette Scavo di Desperate Housewives, che lo ha proprio girato qualche mese prima di cominciare le riprese della serie) e da Kevin Zegers. La Huffman è a dir poco straordinaria nel ruolo di questo uomo ormai donna, risultando estremamente credibile, sia nelle movenze che nei comportamenti, e ritengo che una nomination all’Oscar (mi sembra l’abbia già ricevuta per i Golden Globe) se la meriti ampiamente. Un’ottima pellicola, che entra di diritto nella lista dei migliori film dell’anno. :star: :star: :star: :halfstar:

Proof/The Family Stone (La Neve nel Cuore)

Tuesday, December 27th, 2005

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method GA_Filter::the_content() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 163

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Tratto da una piece teatrale, Proof è la storia della figlia di un celebre matematico, morto da poco, che convive con la paura di aver ereditato dal padre, oltre all’intelligenza, anche la caratteristica peggiore, la pazzia. A complicarle la vita ci pensano poi uno degli ex-studenti dell’uomo, che si innamora di lei, e la sorella, tornata dopo anni di assenza per sistemare alcune cose. Il film di John Madden, regista di Shakespeare in Love,  può contare su un ottimo cast, guidato da Gwyneth Paltrow e Anthony Hopkins, coadiuvati da Jake Gyllenhaal e Hope Davis, che riesce a reggere la pellicola fino alla fine. La regia, infatti, non è granchè, mentre la sceneggiatura tradisce spesso le sue origini teatrali, risultando anche un po’ improba e sconclusionata in alcuni frangenti. Nonostante ciò, si tratta comunque di un lavoro abbastanza meritevole, a cui un’occhiata può essere anche data. :star: :star: :star:

Mi ha abbastanza deluso, pur risultando comunque gradevole, The Family Stone (il titolo italiano della pellicola, in uscita qui a Gennaio, dovrebbe essere La Neve nel Cuore), opera seconda di Thomas Bezucha, storia di una donna che, per le feste natalizie, va a far visita con il fidanzato a casa della famiglia di lui, ritrovandosi come un pesce fuor d’acqua. Detestata un po’ da tutti, Meredith decide così di chiamare la sorella, per avere un po’ di supporto emotivo. L’arrivo della ragazza complicherà ancor di più la situazione. Il film, che dal trailer sembrava essere una commedia brillante, tende in realtà verso il pianto e la compassione (gli ultimi dieci minuti saranno devastanti per quelli con la lacrima facile), mischiando momenti piacevoli e divertenti ad altri a dir poco stucchevoli, che mi hanno abbastanza indisposto. Il cast, che vede la presenza di numerosi nomi noti, da Sarah Jessica Parker a Luke Wilson, da Diane Keaton a Rachel McAdams, da Claire Danes a Craig T. Nelson, se la cava molto bene in entrambe le situazioni. Le cose che non mi hanno convinto sono proprio la regia, piuttosto invisibile, e la sceneggiatura, che fa del politically correct uno dei suoi punti cardine (uno dei figli degli Stone è gay, ha un partner di colore, con cui adotta un bambino, sempre di colore, proprio nel giorno di Natale… non ho nulla in contrario a queste cose, ma sarete d’accordo con me che qui si è esagerato un pochino). Una sufficienza stiracchiata, a mio avviso, questa pellicola la raggiunge. :star: :star: :halfstar:

Prime/Asylum

Sunday, December 25th, 2005

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method GA_Filter::the_content() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 163

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Interpretato dall’inedita coppia Meryl Streep/Uma Thurman, Prime è una commedia che racconta la storia di una donna (Thurman) che va in analisi da una psicologa (Streep) dopo il divorzio dal marito e che, durante una serata con gli amici, conosce un ragazzo, molto più giovane di lei, con cui comincia ad avere una relazione. Peccato che l’uomo in questione sia proprio il figlio della psicologa, che cercherà di mettere i bastoni tra le ruote alla nuova coppia. L’onesto film diretto da Ben Younger (A 1 Km da Wall Street) ha un grosso difetto, quello di essere piuttosto blando, privo di mordente. Il regista, infatti, poteva scegliere di accentuare, eventualmente, il tono comico o il tono drammatico della pellicola, ma così non è stato, risultando in un insipido mix che, seppur ben recitato ed anche abbastanza piacevole da guardare, non riesce a raggiungere la sufficienza. Occasione mancata. :star: :star: :halfstar:

Diretto dallo scozzese David Mackenzie, noto per il forte, seppure un po’ inconcludente, Young Adam, Aslyum è la storia di una donna (Natasha Richardson), moglie perfettina di uno psichiatra, che viene devastata dalla passione per Edgar (Marton Csokas), paziente del marito rinchiuso in manicomio per avere ucciso la moglie. I due riusciranno a scappare, ma la tempra violenta dell’uomo comincerà lentamente a tornare fuori, portando a spiacevoli conseguenze per tutte le persone coinvolte. Il film di Mackenzie presenta alcuni elementi in comune con il suo lavoro precedente: l’ambientazione non contemporanea ed il sesso, passionale, quasi violento, usato come vera e propria liberazione dai protagonisti. Il cast, che oltre ai due già menzionati sopra, vede la presenza anche di Ian McKellen, Hugh Bonneville e Joss Ackland, se la cava molto bene ed anche lo stesso regista, secondo me, è migliorato rispetto alla sua opera prima. Quella che purtroppo non riesco a mandare giù è la sceneggiatura: non riesco a trovare affatto credibile quello che avviene, non riesco a capire come possa accadere una cosa del genere. Nonostante ciò, comunque, se avete voglia di vedervi un thriller non convenzionale, beh, questo potrebbe fare al caso vostro. :star: :star: :halfstar:

Ah, dimenticavo, visto che li ho già fatti sul podcast, ma non ancora qui: Auguri di Buon Natale a tutti voi!  :)

Tamara/Elizabethtown

Friday, December 23rd, 2005

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method GA_Filter::the_content() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 163

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Piccolo horror a basso budget, di produzione americano/canadese, Tamara è la storia di una ragazza, appassionata di stregoneria ed innamorata del suo professore di liceo, violentata dal padre e considerata uno zimbello da tutti i suoi compagni di classe. In seguito ad uno scherzo finito in tragedia, la giovane muore, risorgendo successivamente nei panni di una vera e propria bomba sexy, dotata di speciali poteri, che le permetteranno di vendicarsi di chiunque la trattava male. L’idea alla base del film non è nemmeno malvagia, se non fosse che si tratta di quello che gli americani definirebbero un “blatant rip-off”, una riproposizione, con qualche elemento diverso, di Carrie: Lo Sguardo di Satana. Ma questa è solo la punta dell’iceberg, visto che la pellicola conta su una sceneggiatura (scritta da Jeffrey Reddick, l’autore di Final Destination) in cui gli stereotipi e le banalità si sprecano, la recitazione del cast è degna di una recita scolastica, gli effetti speciali digitali (quelli di trucco non sono malaccio) rasentano il ridicolo. Senza poi contare che, almeno a mio parere, è impossibile far passare Jenna Dewan, 25enne ballerina, bella e formosa, apparsa in numerosi video musicali (la ricordo in Rock Your Body di Justin Timberlake e Juramento di Ricky Martin), per una ragazza che subisce prese in giro da parte dei compagni e via dicendo. L’unica cosa che si salva del film è l’atmosfera, sempre cupa e deprimente, ma si tratta di un elemento che non può chiaramente salvare questo prodotto. Da evitare. :star: :star:

Con Elizabethtown, Cameron Crowe fa sicuramente un passo indietro rispetto ai suoi ultimi lavori. La storia è quella di Drew Baylor, giovane manager di un’azienda produttrice di scarpe, che viene lasciato dalla sua fidanzata e, contemporaneamente, anche licenziato, dopo aver fatto perdere alla compagnia milioni di dollari. Ormai prossimo al suicidio, Drew viene salvato da una telefonata della sorella, che lo informa della morte del padre, cosa che lo porterà a partire per la sua cittadina natale, per partecipare al funerale e alle relative commemorazioni. Durante il volo verso la sua destinazione, egli incontra Claire, una giovane hostess con cui vivrà una bella storia d’amore. Gli elementi tipici della cinematografia del regista americano ci sono tutti: il protagonista che vive un momento in cui tutto sembra crollargli addosso, la felicità ritrovata attraverso l’amore, la colonna sonora curatissima (si va da Elton John agli U2, passando per Tom Petty, Ryan Adams e i Simple Minds), un cast molto ricco, e via dicendo. Qui, però, Crowe non riesce a convincere come le altre volte, forse perchè i protagonisti non si impegnano più di tanto (Orlando Bloom e Kirsten Dunst non sono granchè), a differenza dei comprimari (una su tutte Susan Sarandon), forse perchè si tratta di una storia che abbiamo già visto mille volte, forse perchè in alcuni frangenti il film si perde, facendo fatica a ritrovare il filo del discorso. Per carità, si tratta comunque di una pellicola valida e godibile, però ritengo che, con qualche ulteriore taglio e qualche scelta più coraggiosa, il risultato finale sarebbe stato migliore. :star: :star: :star:

Lonesome Jim/Saw II

Wednesday, December 21st, 2005

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method GA_Filter::the_content() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 163

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Conosciamo Steve Buscemi come attore, per aver partecipato a tantissimi film, da Pulp Fiction a Fargo, da Armageddon al Grande Lebowski. In molti, però, non sanno che Buscemi è anche un discreto regista, che ha diretto alcune puntate di serie TV come I Soprano e Oz, ma anche pellicole interessanti come Mosche da Bar ed il bellissimo, almeno secondo me, Animal Factory. L’ultimo suo lavoro da regista è un film a bassissimo costo, girato in digitale, intitolato Lonesome Jim, storia autobiografica di un ragazzo 27enne che, non riuscendo più a vivere da solo, decide di tornare a casa dai suoi genitori, in una sonnacchiosa cittadina del Midwest americano, trovandosi ad affrontare diversi problemi, sentimentali e familiari. Ad interpretare il protagonista è Casey Affleck, fratellino del più famoso Ben, con Seymour Cassel e Mary Kay Place nel ruolo dei genitori e Liv Tyler in quello dell’infermiera che si innamora di lui. Una pellicola agrodolce, a metà tra la commedia ed il dramma, ben recitata e diretta, ma che non eccelle dal punto di vista della sceneggiatura, risultando a volte un po’ troppo banale. Nonostante ciò, il film merita di essere visto. :star: :star: :star:

Sono stato un estimatore del primo Saw. L’opera prima dell’australiano James Wan era riuscita a conquistarmi per la sceneggiatura e per tutta una serie di altri elementi, tra cui il ridicolo budget, che mi avevano portato a chiudere un occhio sulla regia, abbastanza schizofrenica, e sulla recitazione degli attori. In virtù dell’incredibile successo del film, Lions Gate, il distributore canadese, ha subito dato il via alla produzione del secondo episodio. Affidato al debuttante 26enne Darren Lynn Bousman, Saw II riesce nell’impresa di risultare valido quanto l’originale. Girato con un budget superiore a quello del predecessore, ma ancora bassissimo (4.500.000$ sono una cifra con cui molto spesso non si riesce a pagare nemmeno il cachet di un attore), il film è nuovamente incentrato sul malvagio Jigsaw, interpretato ottimamente dall’attore televisivo Tobin Bell (il cattivo della seconda stagione di 24), che questa volta ha intrappolato un gruppo di persone all’interno di un appartamento, pervaso da un gas tossico, tra i quali anche Daniel, figlio del detective Eric Mason (Donnie Wahlberg, leader dei New Kids On the Block e fratello di Mark), che farà di tutto per salvarlo. Anche in questo caso, come nel primo film, è la sceneggiatura, firmata dallo stesso regista e da Leigh Whannell, autore e co-protagonista dell’originale, a reggere tutto. E’ difficile capire come andrà a finire e, anche dopo aver visto il finale, non ci si sente “truffati” come capita spesso in pellicole del genere, visto che tutto sommato si tratta di una conclusione abbastanza plausibile. La recitazione (nel cast, oltre ai due già citati, ci sono nomi poco noti come Shawnee Smith, già vista nel primo episodio; Franky G, visto in The Italian Job; Dina Meyer; Beverley Mitchell, una delle protagoniste di Settimo Cielo) non è granchè ed anche la regia alterna momenti riflessivi, carichi di tensione e di suspense, ad accelerazioni improvvise e, secondo me, abbastanza fuori luogo. La pellicola, comunque, risulta valida e fa ben sperare per il terzo episodio, previsto per gli ultimi mesi del prossimo anno. Se vi è piaciuto il primo film, apprezzerete sicuramente anche questo. In caso contrario, meglio che attendiate l’uscita in DVD. :star: :star: :star: :halfstar:



Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method GA_Filter::spool_analytics() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 311
ANTABUSE 500 MG 25 TABLETVENTOLIN APHEXhttp://flavors.me/reviolia