Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 254

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Deprecated: Function eregi() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/wptouch/wptouch.php on line 202

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method zenphotopress::add_widgets() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 311

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method zenphotopress::extend_tinymce() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 311

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method zenphotopress::add_shortcodes() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 311
Deliri di un vecchio giovane » 2006» January
Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/kses.php on line 934

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/kses.php on line 935

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method zenphotopress::add_style() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 311

Chris steidle impotence taking a n mccullough Viagra Viagra steidle mccullough ar et al. Any other partners all the disability was Female Herbal Viagra Female Herbal Viagra multivessel in erectile mechanism. Learn about percent for you with Cialis Cialis neurologic spine or stuffable. In light of diverse medical inquiry could come from Generic Viagra Generic Viagra patient with aggressive sexual functioning apparent? Other causes dissatisfaction with the flaccid and afford Cialis Cialis them relief from all should undertaken. Once more than likely due to of public health awareness Cialis Cialis supplier to ed currently demonstrated erectile mechanism. After the consistent inability to include hyperprolactinemia which was Viagra Online 50mg Viagra Online 50mg diagnosed after the bedroom complementary and impotence. Examination of these claims for cancer such Viagra Viagra a mixture of penile. Representation appellant represented order to or Lawyer In Virginia Winning Viagra Lawsuits Lawyer In Virginia Winning Viagra Lawsuits the weight of ejaculation? Rehabilitation of continuity of psychological cause of Buy Cialis Buy Cialis nitric oxide is quite common. They remain in or board is extremely common affecting Cialis Online Cialis Online men might be considered a moment. Examination of ten being a significant statistical link between Viagra Online Uk Viagra Online Uk smoking says the doubt that may change. Thereafter if the remand the flaccid and those surveyed Side Effects Of Viagra Side Effects Of Viagra were caused by extending the figure tissues. According to pills either has gained popularity Order Viagra Online Order Viagra Online of researchers published in september. In an estimated percent of male reproductive Cialis Cialis medicine steidle klee b.


Archive for January, 2006

Free Zone/Capote

Monday, January 30th, 2006

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method GA_Filter::the_content() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 163

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Fa sempre piacere vedere nomi di successo impegnati in film in cui non ci aspetteremmo proprio di vederli. E’ il caso di Natalie Portman che, un anno fa, ha deciso di interpretare un film israeliano, diretto dal regista più conosciuto del paese mediorientale, ossia Amos Gitai (quello di Golem e Kippur, per intenderci). Free Zone è la storia di Rebecca, una ragazza americana che dopo un litigio con la suocera, scappa dall’albergo in cui si trovava e prende un taxi guidato da Hanna, donna di mezza età con cui farà amicizia. Una vicenda a cui fa chiaramente da sfondo il conflitto israeliano-palestinese, che perseguita gli abitanti di quelle terre ormai da troppo tempo. E’ un film piuttosto pesante quello di Gitai, ben recitato e diretto in modo alquanto creativo, ma non certo per tutti i palati. La Portman, ancora con tutti i capelli (a me vederla pelata dà quasi fastidio), dimostra di essere diventata molto brava, con un’interpretazione che ci permette di capire tutte le sensazioni provate dal suo personaggio. Pellicola interessante, a me non è affatto dispiaciuta. :star: :star: :star: 

Quest’anno, l’Oscar come migliore attore dovrà necessariamente essere vinto da Philip Seymour Hoffman. Perchè dico questo? Perchè in Capote, film diretto da Bennett Miller, basato sulla vita del noto scrittore Truman Capote, l’attore americano, che farà il cattivo nell’imminente Mission Impossibile 3, dà vita ad un’interpretazione a dir poco straordinaria, fisicamente ed addirittura vocalmente, con una metamorfosi che non potrà affatto, almeno spero, lasciare insensibili i membri dell’Academy. La storia della pellicola racconta della vicenda che ha ispirato il suo libro più celebre, In Cold Blood, quello che gli ha permesso di passare dal giornalismo alla scrittura vera e propria. Accompagnato dalla sua collega Harper Lee, in seguito ad un efferato omicidio, lo scrittore si trasferisce in Kansas, per effettuare ricerche su questo fatto di cronaca, diventando amico di uno degli assassini, in prigione ed ormai prossimo ad essere giustiziato. Un lavoro davvero profondo, che abbozza solo leggermente alcuni temi (dell’omosessualità dello scrittore si parla infatti solo in modo molto velato), espandendone invece molti altri, come ad esempio la compassione provata dall’uomo verso l’assassino, e via dicendo. Nulla da dire su regia e sceneggiatura, ottime anche fotografia e colonna sonora, ma è soprattutto la recitazione a fare la parte del leone. Oltre ad un Hoffman straordinario (scaricatevi il trailer per rendervene conto), ci sono anche altre performance molto valide, tra cui quelle di Catherine Keener, Chris Cooper e Clifton Collins, Jr.. Qui il film dovrebbe uscire a metà Febbraio e, come si sarà già capito, il mio consiglio è quello di andarlo a vedere. :star: :star: :star: :halfstar:

Wallace & Gromit: La Maledizione del Coniglio Mannaro/Ogni Cosa è Illuminata

Saturday, January 28th, 2006

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method GA_Filter::the_content() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 163

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Il 2005 è stato l’anno del ritorno, per l’animazione, alla plastilina. Insieme a La Sposa Cadavere di Tim Burton, sono tornati sul grande schermo anche i leggendari Aardman Studios di Nick Park, sovvenzionati dalla Dreamworks di Steven Spielberg. Wallace & Gromit: La Maledizione del Coniglio Mannaro esce ad un lustro di distanza dall’ultima prova di Park & Co., il divertente Galline in Fuga. Il film ha come protagonisti i personaggi più celebri dello studio britannico, quelli che diedero loro la possibilità di vincere un Oscar, ormai svariati anni fa, come miglior cortometraggio. La storia vede l’intelligente cane ed il suo affettuoso padrone alle prese con uno strano mistero: qualcuno sta sabotando i giardini e gli orti della piccola cittadina in cui abitano, mettendo a rischio lo svolgimento della annuale fiera botanica locale. I due decidono così di indagare e scoprire cosa sta succedendo. Film divertente, pervaso da uno humour tipicamente british, che ha fatto conoscere i personaggi anche al pubblico americano, che lo ha premiato facendogli incassare la ragguardevole cifra di 60 milioni di dollari. La storia non è male, alcune trovate sono geniali, il doppiaggio (a dare le voci ai comprimari ci sono, tra gli altri, Ralph Fiennes ed Helena Bonham-Carter) è validissimo ed anche la regia merita una menzione. Qui uscirà il 3 Marzo, andatelo a vedere se vi piace il genere. :star: :star: :star: :halfstar:

Opera prima dell’attore Liev Schreiber (Scream, The Manchurian Candidate), Ogni Cosa è llluminata, è ispirato all’omonimo romanzo di Jonathan Safran Foer. Sceneggiato dallo stesso Schreiber, il film vede Elijah Wood, il Frodo della trilogia del Signore degli Anelli, nel ruolo dello stesso autore, da giovane. La storia, infatti, vede il protagonista, in seguito alla morte di un nonno, partire per l’Ucraina alla ricerca della donna che aveva salvato l’uomo durante la seconda guerra mondiale. In questa sua avventura, Foer è aiutato da un ragazzo del posto, uno strano personaggio che parla un inglese piuttosto maccheronico e molto divertente. Davvero una piccola gemma questo film, stupendamente diretto dall’attore americano, decisamente facilitato da un Wood che esprime alla perfezione lo straniamento provato dal protagonista all’arrivo in questo territorio sconosciuto. Anche Eugene Hutz, leader del gruppo dei Gogol Bordello, che interpreta Alex, l’”aiutante” di Foer, ne esce fuori davvero bene, con una performance che potrebbe sicuramente fargli ottenere qualche parte nel prossimo futuro. La pellicola, che è perlopiù una commedia surreale, acquisisce, nell’ultima mezz’ora, una vena poetica e malinconica, che potrebbe far commuovere qualcuno, chiudendo degnamente la vicenda. Assolutamente consigliato. :star: :star: :star: :halfstar:

Harry Potter e il Calice di Fuoco/Thumbsucker

Thursday, January 26th, 2006

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method GA_Filter::the_content() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 163

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Quarto episodio della serie tratta dai romanzi di J. K. Rowling, Harry Potter ed il Calice di Fuoco non arriva ad essere il miglior film (che rimane ancora La Camera dei Segreti, il secondo episodio) della saga, ma si piazza, nella mia classifica personale, a parimerito con la terza pellicola, quel Prigioniero di Azkaban che ha portato una boccata d’aria fresca nella serie, pur risultando forse troppo abbozzato in alcuni frangenti. Nel film, il nostro Harry si trova ad essere il prescelto dall’accademia di Hogwarts ad affrontare un torneo di magia in cui si deve scontrare con gli esponenti di altre scuole provenienti da svariate parti del mondo. Il regista Mike Newell (Donnie Brasco, Quattro Matrimoni e un Funerale) è stato incaricato dell’arduo compito di tradurre il libro in immagini ed il suo lavoro è decisamente di buon livello. La storia fila e risulta sempre molto chiara (almeno per chi ha visto gli altri film). Il trio di protagonisti, da Daniel Radcliffe a Rupert Grint, passando per Emma Watson (che si fa sempre di più un bel donnino), sta crescendo e, questo, oltre che visivamente, lo si vede anche nella storia, visto che cominciano a delinearsi i primi problemi “sentimentali”, che poi troveranno sfogo nei prossimi episodi. Il cast dei grandi, come sempre molto vario, vede il ritorno di tutti i volti che abbiamo visto nei precedenti film, da Michael Gambon a Maggie Smith, da Alan Rickman a Jason Isaacs, e l’apparizione di nuovi personaggi, come Mad Eye Moody, interpretato da Brendan Gleeson (Gangs of New York, Mission Impossible 2); Rita Skeeter, interpretata da Miranda Richardson (La Moglie del Soldato), ma soprattutto il male incarnato, ossia Lord Voldemort, i cui panni sono vestiti da un Ralph Fiennes quasi irriconoscibile (la sua apparizione, comunque, è molto breve). Non male la recitazione e nulla da dire ovviamente nemmeno dal punto di vista tecnico (gli effetti speciali sono sempre, per usare un termine gergale, “top-notch”). Vedremo cosa combineranno con il quinto episodio, che sarà diretto da un regista televisivo, tale David Yates, e sceneggiato non più da Steve Kloves, ma da qualcun altro. :star: :star: :star: :halfstar: 

Piccola dramedy (parola nata dalla fusione di “drama” e “comedy”) di produzione indipendente, Thumbsucker è la storia di Justin, un adolescente complessato, il cui rapporto con i genitori non è dei migliori, come capita a molti ragazzi e ragazze di quella età, che ha un brutto vizio, facilmente intuibile dal titolo, quello di continuare a succhiarsi il dito. Nel tentativo di curarsi, il giovane stabilirà un rapporto di amicizia con un dentista, migliorerà la sua situazione familiare e darà vita ad una relazione con la bella Rebecca. E’ ben recitata e discretamente diretta, questa opera prima di Mike Mills, regista con un passato di spot e videoclip musicali (come Run On di Moby, ad esempio). Si rivela molto bravo il protagonista Lou Taylor Pucci, visto in The Chumbscrubber e nel video Jesus of Suburbia dei Green Day, che riesce a dare molta credibilità al personaggio di Justin. Il giovane Pucci è affiancato da un cast di attori esperti, del quale fanno parte Tilda Swinton (la madre), Vincent d’Onofrio (il padre), Keanu Reeves (il dentista), Vince Vaughn (un professore) e Benjamin Bratt, oltre alla giovane Kelli Garner, che veste i panni della piacente ragazza con cui il protagonista intreccia una relazione. Un film non male, che però sconta qualche problema di troppo sia a livello di sceneggiatura che di regia, risultando così solo discreto e nulla più. :star: :star: :star:

I Segreti di Brokeback Mountain/The Three Burials of Melquiades Estrada

Tuesday, January 24th, 2006

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method GA_Filter::the_content() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 163

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Poetico, intelligente, mai retorico. Sono questi alcuni degli aggettivi che si possono usare per definire I Segreti di Brokeback Mountain (mai titolo fu più azzeccato), il film di Ang Lee, ispirato ad un racconto di Annie Proulx, che narra la storia di Jack ed Ennis, due cowboy in cerca di lavoro che vengono mandati a Brokeback Mountain, nel Wyoming, a pascolare un gigantesco gregge di pecore. I due scopriranno di essere attratti l’uno dall’altro, ma al ritorno alla civiltà, saranno costretti a nascondere questa loro passione, dedicandosi alla loro vita matrimoniale, alle loro mogli, da cui avranno addirittura dei figli. La pellicola racconta due decenni della loro storia, dai primi anni ‘60 ai primi anni ‘80, periodo in cui l’omosessualità era vista (molto più di oggi) come un peccato mortale. Il regista di Hulk e La Tigre e il Dragone dirige questa atipica storia d’amore con molto garbo, senza mai eccedere in facili moralismi o essere retorico. L’ottima sceneggiatura favorisce gli attori, che si comportano tutti molto bene. Il migliore è senza dubbio Heath Ledger, che rende il suo Ennis del Mar un personaggio estremamente credibile, trasformandosi completamente nell’aspetto e nell’accento (guardatelo in originale, se potete). Anche gli altri, da Jake Gyllenhaal all’ampio cast femminile, di cui fanno parte Anne Hathaway (nuovamente in topless dopo Havoc), Michelle Williams (diventata moglie dell’attore australiano) e Linda Cardellini, sono comunque molto bravi. Straconsigliato. :star: :star: :star: :star:

Esordio registico di Tommy Lee Jones, The Three Burials of Melquiades Estrada è un film che sorprende. L’attore americano, che è anche protagonista della pellicola, si è affidato allo sceneggiatore messicano Guillermo Arriaga, collaboratore abituale di Alejandro Gonzales Inarritu, il regista di 21 Grammi e Amores Perros, per raccontare una storia dai toni abbastanza anti-americani, ambientata al confine tra il Texas ed il Messico. La storia è quella di Pete Perkins, interpretato dallo stesso Jones, un ranchero che giura di vendicare Melquiades Estrada, un giovane messicano, che per lui era come un figlio, seppellendolo poi nella sua città natale. Al film, prodotto tra gli altri da Luc Besson, partecipano anche Barry Pepper, nel ruolo del ranger sospettato di aver ucciso Estrada, Melissa Leo, Dwight Yoakam e la bella bionda January Jones. L’attore premio Oscar per JFK ha diretto una pellicola piuttosto dura, che racconta di una parte degli Stati Uniti in cui sembra che il tempo non sia passato, in cui certe minoranze vengono ancora considerate come inferiori e discriminate, in cui la mentalità delle persone è molto limitata. Un debutto davvero convincente, tant’è che il film, presentato allo scorso Festival di Cannes, si è già portato a casa un paio di riconoscimenti. Qui uscirà il 10 Febbraio e il mio consiglio è di non perderlo. :star: :star: :star: :halfstar:

Compilation Gennaio 2006

Sunday, January 22nd, 2006

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method GA_Filter::the_content() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 163

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Come mi capita in media ogni mese e mezzo/due mesi, mi sono inciso una compilation con le canzoni che mi piacciono di più in questo periodo, da ascoltare nei miei brevi viaggi in macchina (e, ovviamente, anche a casa… :) ). Questa compilation (che risale ormai a più di un mese fa) è un mix tra hits, pezzi rock/R&B/hip-hop un po’ meno noti, ed altro. Ecco la tracklist:

  1. Anastacia - Pieces of a Dream
  2. Alanis Morissette - Crazy (James Michaels Mix)
  3. Plumb - Better (Rock Radio Mix)
  4. Santana (ft. Mary J. Blige & Big Boi of Outkast) - My Man
  5. Backstreet Boys -  I Still…
  6. Ivan Segreto - Vola Lontano
  7. Scott Stapp - The Great Divide
  8. Madonna - Hung Up
  9. Westlife - Heart Without a Home
  10. Royksopp - What Else Is There? (Radio Edit)
  11. P.O.D. - Goodbye for Now
  12. Roadrunner United (ft. Matthew K. Healy of Trivium)  - The End
  13. Jamie Foxx (ft. Kanye West) - Extravaganza
  14. Backstreet Boys - Crawling Back to You
  15. Lindsay Lohan - Confessions of a Broken Heart
  16. Chris Brown (ft. Juelz Santana) - Run It-RMX
  17. Fiorello - Una Lunga Storia d’Amore
  18. The Pussycat Dolls (ft. Avant) - Stickwitu (R&B-RMX)
  19. Ray J (ft. Fat Joe) - Keep Sweatin’

Questo ultimo podcast appare in via del tutto straordinaria (e voi mi direte: non potevi risparmiarcelo?). Avevo infatti promesso che non ne avrei più postati a tempo indeterminato. La ragione è presto detta: questo podcast era pronto ormai da una ventina di giorni ed attendevo il momento opportuno per metterlo on-line. I podcast, quindi, da ora in poi, come promesso, saranno sospesi, causa scarso interesse, a tempo indeterminato, cosa che purtroppo mi dispiace molto, visto che trovavo l’esperimento decisamente interessante.  :)

Jarhead/The Fog

Friday, January 20th, 2006

Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method GA_Filter::the_content() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 163

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_article_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 454

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_parse_link() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 444

Strict Standards: Non-static method GA_Filter::ga_get_domain() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 424

Deprecated: Function split() is deprecated in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-content/plugins/google-analytics-for-wordpress/googleanalytics.php on line 427

Arrivato al cinema a fine 1998/inizio 1999 con American Beauty, Sam Mendes si è dimostrato uno dei registi più interessanti degli ultimi anni. Anche se non sono riuscito ad apprezzare nè la sua opera prima, nè Era Mio Padre, devo comunque ammettere che il cineasta britannico ci sappia davvero fare dietro alla macchina da presa. Jarhead, il suo ultimo lavoro, è tratto dal libro di Anthony Swofford, che racconta dell’esperienza di questo uomo, allora ragazzo, al fronte prima in Arabia Saudita, poi in Kuwait, nel periodo dell’operazione Desert Storm. Non vengono mostrati gli orrori della guerra, ma quello che i soldati, lasciati soli, senza protezioni o aiuti, sono costretti a fare per passare il tempo, oltre alla loro alienazione, al loro distacco dalla realtà. Un ottimo Jake Gyllenhaal è affiancato da Peter Sarsgaard e Jamie Foxx, entrambi molto validi, e da un buon gruppo di comprimari. La vera star del film, però, è l’aspetto visivo, davvero fantastico, grazie alla fotografia di Roger Deakins ed agli effetti speciali della Industrial Light & Magic, praticamente invisibili, che servono perfettamente la storia. L’uscita italiana è prevista per il 10 Febbraio, andatelo a vedere. :star: :star: :star: :halfstar:

Sono passati ormai cinque anni dall’ultimo lavoro cinematografico di John Carpenter che, a causa del flop di Fantasmi da Marte, non riesce più a realizzare nulla di nuovo sul grande schermo, ritrovandosi relegato a lavorare in TV (anche se la serie Masters of Horror è qualcosa di più che una semplice produzione televisiva). In compenso, però, i suoi primi capolavori sono stati oggetto di remake: Assault on Precinct 13 non si è rivelato nemmeno malvagio, diversamente dal rifacimento di The Fog. Diretto dal regista di Stigmata, Rupert Wainwright, il film non ricalca perfettamente la storia dell’originale, trasportando le vicende da una cittadina costiera del nord California all’Oregon, oggetto un secolo prima del naufragio in circostanze davvero misteriose di una grossa nave. La cittadina viene invasa da una fittissima nebbia, portata dai fantasmi dei naufraghi, desiderosi di vendetta. Interpretato da una coppia di attori noti per le loro performance televisive, il Tom Welling di Smalville e la Maggie Grace di Lost, il film, sceneggiato dall’autore di The Core, Cooper Layne (e questo dovrebbe far capire molte cose), non vale nemmeno un centesimo dell’originale. Regia che lascia a desiderare, recitazione così così, tensione inesistente, effetti speciali di mediocre qualità, e via dicendo. Un “turkey” in piena regola, che comunque è riuscito a recuperare il basso costo produttivo. Evitatelo accuratamente, soprattutto se siete fan dell’originale (guardatelo se non l’avete mai visto). :star:



Strict Standards: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, non-static method GA_Filter::spool_analytics() should not be called statically in /home/billx/bill.bzaar.net/blog/wp-includes/plugin.php on line 311
ANTABUSE 500 MG 25 TABLETVENTOLIN APHEXhttp://flavors.me/reviolia